tit_angelini

Cantautore, chitarrista acustico, jazzista, discografico, modellatore di plastilina eclettico... Roberto Angelini è un artista a tutto tondo con diverse forme d’espressione di un talento che non si esaurisce con l’incisione dei suoi dischi, ma spazia anche dalla produzione di altri musicisti all’esecuzione di sculture in plastilina. E i modelli con il pongo non sono fini a se stessi, ma utilizzati per illustrare il suo universo musicale: dalla grafica del sito ufficiale all’animazione “a passo uno” del video del singolo “Dicembre”.
Nato a Roma il 17 ottobre 1975, Roberto Angelini ha avuto importanti stimoli musicali fin da bambino: il patrigno è un eccellente chitarrista jazz e la sua casa era frequentata da artisti come Chet Baker. È cresciuto con la passione per il jazz: si cimenta spesso in performance live nelle quali mette in mostra raffinate attitudini swing, che potrebbero essere il preludio a un disco futuro. È un egregio polistrumentista: dalle sei corde – suona con particolare maestria la chitarra acustica – ai tasti del pianoforte fino alle pelli della batteria. A conferma di una visione poliedrica della musica, durante l’immancabile gavetta in band romane Roberto ha esplorato orizzonti rock, jazz, blues e perfino heavy metal. Una volta affinato il proprio talento Angelini ha suonato come supporter di Jarabe De Palo, Elisa, Carmen Consoli e Max Gazzè.
Già al debutto nel 2001 con l’album “Sig. Domani” ha ottenuto il primo lusinghiero riconoscimento: ha partecipato fra le “nuove proposte” al Festival di Sanremo e si è aggiudicato il Premio della Critica con il brano “Il Sig. Domani”. Il successo popolare è arrivato nel 2003 con il tormentone “Gattomatto” presente nel secondo album intitolato semplicemente “Angelini”.
Nei cinque anni seguenti si è dedicato alla realizzazione di nuove canzoni inedite che l’hanno riportato nell’alveo di composizioni più intime e cantautorali: il terzo album “La vista concessa” (in uscita il 30 gennaio 2009) ha iniziato a manifestarsi già nel 2006 con il video del singolo “Dicembre” visibile sullo MySpace di Angelini. E anche questa volta il pubblico ha premiato il talento del cantautore romano: il filmato è rimasto per lungo tempo nella homepage di YouTube superando i 60mila contatti ed è stato premiato al M.E.I. 2007 come miglior video d’animazione.
Il clip di “Dicembre” è stato fatto con la tecnica “a passo uno” con oggetti in plastilina creati da Stefano Argentero e dallo stesso Angelini, che ha la passione di modellare pongo e plastilina. Negli ultimi quattro anni Roberto ha frequentato l’Associazione B5 di Trastevere (Roma), un gruppo di animatori ai quali ha affidato anche la cura dei video di altre canzoni del cd “La vista concessa” e la copertina del disco firmata da Gianluca Maruotti. Nello stesso periodo Roberto Angelini ha portato avanti altri progetti paralleli nel ruolo ormai affermato di musicista e in quello inedito di discografico. Ha fondato l’etichetta indipendente Fiorirari, con la quale nel 2005 ha prodotto il cd “Pong Moon. Sognando Nick Drake”, un omaggio al geniale artista folk-rock prematuramente scomparso. A quel disco è seguito un lungo tour di concerti, culminato nell’ottobre del 2008 al Festival della Creatività di Firenze dove Angelini si è
esibito assieme a Robert Kirby, storico direttore d’orchestra di Nick Drake. Negli anni numerosi artisti hanno partecipato a questo tributo: è stato inciso un disco dal vivo con vari ospiti, fra cui Niccolò Fabi che condivide con Roberto anche il progetto Violenza 124.
Fra le attuali attività parallele di Roberto Angelini c’è il Collettivo Angelo Mai, che si definisce “un’orchestra mobile di musicisti e canzoni”. È un gruppo romano fortemente impegnato, con cui hanno suonato ospiti del calibro di Carmen Consoli. Il primo disco del Collettivo Angelo Mai, intitolato “Volume 1”, è un fenomeno di culto a Roma e presto sarà pubblicato in tutta Italia.
Nel 2008 ha realizzato la sua prima colonna sonora per il film “Sleepless”, che comprende sue composizioni strumentali originali, la canzone “Fino a qui tutto bene” tratta dal nuovo album “La vista concessa” e alcuni brani di artisti emergenti dell’etichetta discografica Fiorirari.

Il nuovo album 'La Vista concessa' sarà disponbile nei negozi e su Itunes a partire dal 30 gennaio 2009.
“La vista concessa” è un’antologia di 14 canzoni raffinate e profonde riflessioni sulla vita, l’amore e la felicità per affermare l’importanza della passione in ogni nostra azione.

roberto_angelini

[Torna indietro]


 

 

 


 
 

istituzioni_footer

tit_mediapartners mediapartners_footer2018

sponsor_footer2018