tit_fragments

I Fragments of a dream nascono in una stralunata serata di fine agosto di tre anni fa a Tivoli, dalla volontà ferrea di Francesca Trissati (cantante, autrice del gruppo e insegnante di canto presso la Angie Grey's Academy di Tivoli) e Daniele Trissati (chitarrista, autore, compositore, arrangiatore, iscritto al VI anno del Conservatorio di S. Cecilia in Roma). Il duo già
nella fase iniziale presenta una formazione musicale ben definita, che vive di contaminazioni che oscillano tra il rock (Jeff Buckley per citare un esempio), il blues, il jazz (Nina Simone,Billie Holiday, Ella Frizgerald) passando per la psichedelia, il free funk e le sonorità intrise di elementi orientali perfettamente incarnate dagli Screaming Headless Torsos e i Kif di David "Fuze" Fiuczinsky,fino a culminare con la visionarietà e la vivacità ritmica della musica pakistana e asiatica in genere.
Le influenze musicali dei fondatori del gruppo riflettono pienamente il concetto di frammentarietà dello spirito e di trasposizione delle note attraverso i sogni rappresentato dal nome scelto per identificare il duo, che già dagli esordi comincia a sperimentare le nuove sonorità esibendosi nei locali intorno alla capitale. Ben presto per allargare gli orizzonti musicali e superare i limiti compositivi imposti da una scelta di tipo acustico viene inserita nel gruppo una sezione ritmica con il batterista Manuel Moscaritolo e il bassista Francesco Vitulli.
Così il gruppo assumerà la forma attuale e completa di quartetto, che culminerà con la nascita del primo lavoro autoprodotto dal titolo: "SOFT ILLUSION".

foto1

[Torna indietro]


 

 

 


 
 

istituzioni_footer

tit_mediapartners mediapartners_footer2018

sponsor_footer2018