tit_altredib

Se le storie migliori iniziano con "C'era una volta", ecco questo non è il caso....della band bolognese.
Nel 2006 a Bologna faceva caldo ed è questo l'ultimo ricordo prima di una grande amnesia che ha offuscato le sudate porte della nostra mente. Abbiamo preso in mano gli strumenti bla bla bla quasi per caso bla bla bla sintonia bla bla bla intesa bla bla bla passione.
E' la storia normale di un quartetto normale. Alberto, Andrea, Giacomo e Giovanni. Tutto placido e tranquillo se non fosse per il nome del quartetto, che manifesta una inferiorità serie minore, da serie B per l'appunto, una modestia senza pretese e
vittimismi.
Influenzati da chi parla sottovoce e suona senza amplificare gli strumenti, recitiamo su ribalte anonime proclamando piccole situazioni di vita e melanconici episodi. Supermario straightedge party, Flowers on the mountain top, Pillow fight, Milky moustache, Black coffee in Sandycove. Atei, amanti di Turner, della televisione con schermo a tubo catodico, dei romantici paesaggi irlandesi, amanti dei buoni libri e della musica da ogni angolo di mondo, ispirati dal blando ed irritante insegnamento liceale, parliamo in inglese perchè usano tutti, leggiamo Morozzi, Coe e Salinger perch蠬o fanno in pochi. Vita tra skatepark e rock, tra sesso e Bibanesi, tra latte fresco e sala prove, abbiamo raggiunto palchi lontani grazie al libidinoso multivan sfattone anni 70. Definire un genere è davvero impossibile....
perchè divertente rischiare. Non siete obbligati ad ascoltare...

AdB_1

Ascolta Pillow fight

{play}files/Pillowfight.mp3{/play}

[Torna indietro]


 

 

 


 
 

istituzioni_footer

tit_mediapartners mediapartners_footer2018

sponsor_footer2018