Migliaia di presenze alla tre giorni del Festival più amato



Il successo era annunciato, ma l’entusiasmo travolgente delle tre serate del GallinaRock è andato anche oltre le aspettative. Con migliaia di spettatori è calato il sipario su un’edizione che consacra il Festival tra gli appuntamenti più attesi e lo colloca ancora più saldamente tra i contest più importanti d’Italia. Tutta come prevista la programmazione artistica e tutto rispettato alla lettera, come le previsioni del tempo del metereologo ufficiale del Festival Maurizio Cruciani, che promettevano sole.
La musica ed il rock padroni indiscussi per tre giorni, ad iniziare dalla prima serata: dopo l’esibizione delle nove band in concorso (A City in December, De Violist, I Minerva, I Triplavvù, Soul Flakes, Shine Shadow, Stone in Office, The Hidden e Tfr - Trattamento fine rapporto) ad infiammare la serata c’hanno pensato i Johnny Freak ed i SenzaBenza. Se i primi hanno tenuto proprio al GallinaRock la loro unica data estiva, i secondi sono considerati la migliore Punk Rock band italiana di tutti i tempi. Il giorno successivo, come da scaletta, hanno aperto la lunga maratona di musica le band classificatesi al terzo posto (I Minerva e The Hidden). Dopo di loro i ritmo si è fatto sempre più incalzante ed i Segnali di Fumo/Antidoto 14 insieme agli ZeroFavole con una performance unica hanno preparato la piazza, tra gli applausi, al concertone dei 99 Posse. Con un’energia entusiasmante la band partenopea ha riproposto vecchi e nuovi brani che hanno mandato letteralmente in delirio il pubblico. La serata si è conclusa a tarda notte con un travolgente aftershow di DubInside feat MR DILL “The Lion Warriah”, targato Industrie Sonore.
Sabato invece il gran finale. Dopo aver riascoltato gli A City in December, è stata la volta dei vincitori di questa sesta edizione del GallinaRock: I Triplavvù. Originari di Perugia si sono aggiudicati a furor di popolo il primo posto. A seguire gli openers Altre di B, dei 15 Mos e From The Ashes. Proprio una di queste band, le Altre di B, aveva già partecipato alla prima edizione del contest e non è voluta mancare all’appuntamento che celebrava i vent’anni di attività della più amata rock band italiana: I Tre Allegri Ragazzi Morti.

“Per principianti” con questo titolo il tour estivo 2014 che celebra appunto i vent’anni di attività di Tre allegri ragazzi morti, ha fatto tappa al GallinaRock. Il concerto appassionato e autentico della band di Pordenone ha sigillato lo straordinario successo di un’edizione da incorniciare. Musiche spente nella notte dopo l’afthershow del Dj Set Pietrofunk. A presentare le serate, per la prima volta in queste vesti, c’ha pensato l’affascinante attrice Susy Mennella. Visibilmente entusiasti gli organizzatori ad iniziare dal patron Luigi Vacana, al Produttore Esecutivo Nicola D’Annibale, al Direttore Artistico Americo, alla Direzione Generale di Elisa, Cristina e Nicola Schiavi, Carla Cellucci, Barbara Tamburrini, Michele e Matteo Francisosa, Simona Piselli, Mario Bruni, Marco Di Folco, Valerio Tersigni, Eleonora Ferri, Matteo Corsi, Mara Compagnone, Pietro Pallisco, Cristina Pignalosa, Gianfranco Proia, Benito e Gianluca Nardone, Simone Tetro, Lallo Tullio, Riccardo Pittore.







Si presentano così: "Da qualche anno cerchiamo di dedicarci il più possible a concretizzare in musica le idee che abbiamo in mente. Vogliamo definire un nostro suono,uno stile, qualcosa di riconoscibile, autentico. Partendo dal rap attingendo poi dalle influenze che piu ci hanno segnato e spronato a fare la nostra musica, definendo il nostro modo di scrivere. Oltre al nostro, in questi tempi, stiamo pensando a fare anche per gli altri. Da un paio di anni, in maniera più consistente, ci siamo attivati per smuovere la sistuazione a Frosinone."


Nasce a Gennaio 2012; è composto da tre giovanissimi ragazzi di Sora di appena 20 anni che, tramite i loro pezzi di genere Rap/Hip Hop, raccontano e spiegano la loro situazione con l'obiettivo fisso di comunicare sensazioni forti.
Nasce subito dopo la collaborazione con Francesco "Giallo" Alonzi e Giovanni "Pierino" Tedeschi".(GIBBOSKA/ Antidoto14) Attualmente il tuor estivo li vede in coppia con altro collettivo sorano "ANTIDOTO14" formato da Francesco "Giallo" Alonzi (basso e sint), Giovanni "Pierino" Tedeschi (voce), Alessandro Spaziani (batteria) Ivan di Vito (chitarra).


Giulo Tomei nasce a Sora nel 1973, all'età di 7 anni inizia gli studi di pianoforte classico e canto, a 15 smette continuando da autodidatta e forma nel 1990 il suo primo gruppo gl'EXPLOSION SEXTET,eseguendo cover di vari gruppi affiancate gia' da brani inediti.l'avventura muta qualche anno dopo con il cambio dei componenti assumendo la denominazione di GRAINS OF BRAIN e piu' tardi ancora come FRAGOLE DI CRISTINE,incidendo il loro ep di 4 pezzi. Nel 1999 il gruppo si scioglie con l'addio del chitarrista,riformandosi nel 2007 con un nuovo membro e chiamandosi QUATTRO NOTE STONATE(progetto indipendente ed autoprodotto),che esordiscono nel 2011 con il loro disco omonimo,partecipando a san remo rock conseguendo la seconda posizione e aprendo i concerti di AFRICA UNITE,MORGAN E LINEA 77.

Nel frattempo Giulio aveva gia' iniziato da anni un'attivita' collatrale di DJ e SELEZIONATORE di musica,essendo un grande appassionato e cultore musicale infiammando diversi locali e festival. Attualmente e' impegnato in un progetto solista, che dara' luce ad un disco di musica tra il rock e l'elettronica che dovrebbe uscire all'inizio del 2015.


Ad una settimana tutto pronto per la rassegna Rock più attesa

Dopo il successo dell’anteprima ad Isola del Liri, ospiti della rassegna “Rock in Liri”, è tutto pronto per la sesta entusiasmante edizione del GallinaRock.
Il Festival scalda le ali e promette sogni con una programmazione ricchissima. Ad iniziare dalle band inserite nel constest: A City in December, De Violist, I Minerva, I Triplavvù, Soul Flakes, Shine Shadow, Stone in Office, The Hidden e Tfr - Trattamento fine rapporto. Saranno loro a sfidarsi a ritmo di rock nella serata di apertura il 21 agosto, prima di lasciare il palco ad un concertone unico con i Johnny Freak (che si esibiranno a Gallinaro come unica data estiva) ed i SenzaBenza, considerata la migliore Punk Rock band italiana di tutti i tempi. Musiche fino a tarda notte affidate al Dj Giulio Tomei, produzione Industrie Sonore.
Il 22 agosto l’evento entra nel vivo: dopo l’apertura degli Antidoto 14 con Segnali di Fumo e Zero Favole, calcheranno il palco i 99 Posse. La storia dei 99 POSSE, di nuovo insieme, corre e corre ancora dopo 20 anni con la stessa energia di un guaglione. Il 25 marzo è uscito “Curre Curre Guaglio’ 2.0 – Non un passo indietro”, il nuovo disco della band napoletana, che ripercorre i grandi successi della loro prima discografia e una carriera da record. Le canzoni, come loro stessi dicono, sono irrorate di nuovo vigore rap, rock, elettronico o funky. Chiuderà la seconda serata un travolgente aftershow di DubInside feat MR DILL "The Lion Warriah".

Il 23 agosto il gran finale, con il concerto dei Tre Allegri Ragazzi Morti. Per principianti, questo è il titolo del tour estivo 2014 che celebra i vent’anni di attività di Tre allegri ragazzi morti, il gruppo indipendente più amato d’Italia. L’apertura della serata è affidata ai 15 Mos, Altre di b e From the Ashes. Aftershow con Dj Set Pietrofunk.

Dei tre giorni, il primo sarà ad ingresso gratuito, gli altri due al costo di 10 euro. Al completo lo staff che anche quest’anno affianca Luigi Vacana, ideatore e Presidente del GallinaRock. Ad iniziare da Nicola D’Annibale nelle vesti di Produttore Esecutivo Nicola D’Annibale, Americo Roma – Direttore Artistico e la Direzione Generale di Elisa, Ennio e Cristina Schiavi, Carla Cellucci, Barbara Tamburrini, Michele e Matteo Francisosa, Lallo Tullio, Simona Piselli, Mario Bruni, Marco Di Folco, Eleonora Ferri, Matteo Corsi, Pietro Pallisco. A presentare le serate ci penseranno le affascinanti Aurora Folcarelli e Susy Mennella.

 

 

 


 
 

istituzioni_footer

tit_mediapartners mediapartners_footer2018

sponsor_footer2018